Matteo Buratto

Matteo Buratto

Profilo

  • Nome:   Matteo Buratto
  • Sesso:   Uomo
  • Maggiorenne:   Si
  • Età:   23
  • Nazionalità:   Italiana
  • Residenza:   Covolo di Pederobba
  • Opportunità di alloggio:   Milano, Roma, Venezia, Trieste, Siviglia
  • Lingua madre:   Italiano
  • Lingue parlate:   Inglese, spagnolo
  • Dialetti:   Veneto
  • Capelli:   Castani
  • Occhi:   Castano-verdi
  • Colore pelle:   Medio
  • Corporatura:   Magra
  • Altezza:   179 cm
  • Taglia (IT):   46
  • Scarpe:   44
  • Tipo di formazione:   Teatrale, Cinematografica
  • Disponibile per:   Teatro, Cinema, Televisione, Spot
  • Patente:   B

Formazione

Scuole di recitazione

2016 – 2019: Diploma accademico presso Accademia Teatrale Lorenzo Da Ponte (recitazione teatrale e cinematografica, teatro-danza, canto, dizione, scherma, uso della voce, doppiaggio)


Seminari e workshop

2020-2021: Corso di teatro danza e teatro di  maschera con Isabella Peghin e Michele Modesto Casarin


2019: Workshop di doppiaggio con Riccardo Niseem Onorato


2017: Workshop intensivo con Tib Teatro


2015: Workshop su Shakespeare con Matteo Tarasco


2015: Workshop di recitazione con Xenia De Luigi

Competenze

Sportive: basket, tennis


Esperienze

Teatro

 2019: “Le allegri comari di Windsor” di W. Shakespeare, regia di E. Fainello


2019: “Sogno di una notte di mezza estate” di W: Shakespeare, regia di Massimiliano Rumore


2019: “Il libro della giungla” adattamento e regia di Matteo Buratto, Daniela Piccolo, Mattia Zavarise


2019: “Sogno di una notte di mezza estate” di W. Shakespeare, regia di Edoardo Fainello


2018: “Romeo e Giulietta” di W. Shakespeare, regia di Edoardo Fainello


2017: “Hansel e Gretel” adattamento e regia di Elena Girardello


2017: “Storia del Signo P”, testo e regia di Edoardo Fainello

Notizie personali

Autore teatrale preferito: Samuel Beckett


Regista teatrale preferito: Peter Brook


Attore teatrale preferito: Benedict Cumberbatch


Regista cinematografico preferito: Woody Allen


Attore cinematografico preferito: Daniel Day-Lewis


Autore letterario preferito: Milan Kundera


Libro preferito: “Norwegian Wood” di Murakami


“Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma avere nuovi occhi”

– Marcel Proust


Contatti